Come si prepara il ripieno dei tortellini? Vi sveliamo tutti i segreti
SERVIZIO CLIENTI: +39 0542 850030

Come si prepara il ripieno dei tortellini? Vi sveliamo tutti i segreti

ripieno-tortellini-italiqa
Condivisione sociale:

Quali sono i segreti del ripieno dei tortellini?

Come si prepara?

A questa e tante altre domande cercherò di rispondere oggi con questo post dedicato a quella che qui, in Emilia Romagna, viene considerata una vera e propria arte.

È una questione talmente importante che spesso i segreti per la ricetta perfetta si tramandano di madre in figlia, ci si schiera per uno stile o per un altro, ci si impunta sulla selezione degli ingredienti… Eh sì, il ripieno dei tortellini è una cosa seria.

Partiamo però dall’inizio.

Parliamo di tortellini bolognesi, non di quelli di Modena tantomeno di quelli di Valeggio. Le regole base sono sostanzialmente queste: unite lombo di maiale, prosciutto crudo, mortadella, Parmigiano Reggiano, uova, un pizzico di sale e, fondamentale, noce moscata e mescolate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Semplice, no?

In realtà le variabili sono tantissime, dalle proporzioni alla selezione degli ingredienti, e possono scatenare infinite discussioni. Se ancora non siete esperti di queste tematiche, ma pensate che il ripieno dei tortellini bolognesi sia qualcosa di sublime, di cui bisogna conoscere i segreti, ecco come lo prepariamo noi di Italiqa.

Si comincia con la selezione degli ingredienti. Fate molta attenzione, la qualità delle materie prime è essenziale per un risultato eccellente. Fondamentale, sopra ogni cosa, è il Parmigiano Reggiano. Non Grana Padano, mi raccomando, solo Parmigiano Reggiano, preferibilmente stagionato 24 mesi, un giusto equilibrio fra gusto deciso ed equilibrato (sotto i 24 mesi è troppo fresco, sopra diventa troppo deciso).

Poi c’è la carne, lombo di maiale. C’è chi lo utilizza crudo e chi cotto. Noi troviamo che il risultato sia più equilibrato con la carne cotta.

Visto che usiamo il lombo di maiale cotto, non eccediamo con l’utilizzo di prosciutto. Giusto un pizzico, per dare decisione al ripieno. Solo Prosciutto di Parma stagionato 18-24 mesi.

Non manca poi la vera e deliziosa Mortadella di Bologna IGP, le uova da galline allevate a terra, il sale – quello delle saline di Cervia – e, dulcis in fundo, un pizzico di noce moscata, ingrediente da non dimenticare assolutamente.

Ma gli ingredienti non sono l’unica variabile. Ecco come procedere per la preparazione:

Tenete il lombo di maiale a riposo per due giorni coperto da un battuto composto di sale, rosmarino e aglio, quindi fatelo cuocere a fuoco lento, con un po’ di burro. Toglietelo dal tegame e ripulitelo del suo battuto. Tritate molto finemente il lombo, il prosciutto e la mortadella e impastateli con il Parmigiano e le uova, aggiungendo un pizzico di noce moscata e di sale. Dovrete ottenere un impasto ben amalgamato. Lasciatelo riposare per ventiquattro ore prima di riempire i tortellini.

Ora che vi abbiamo svelato i segreti del nostro ripieno dei tortellini, non vi resta che assaggiarlo. Fate un giro sul nostro negozio online e ordinate i vostri tortellini bolognesi con brodo di cappone. Arrivano freschi a casa vostra, pronti per essere cotti e portati in tavola.

Italiqa-ripieno-tortellini-bolognesi

Buon appetito!

Condivisione sociale:
Share this post
  


2 thoughts on “Come si prepara il ripieno dei tortellini? Vi sveliamo tutti i segreti

  1. Salve,
    scusate ma per una che come me che cercava la ricetta del ripieno dei tortellini per accingersi per la prima volta in questa lavorazione…sarebbero molto utili le quantità.
    Grazie in anticipo per la collaborazione e complimenti!

    • Cara Anna,

      hai ragione. In linea di massima puoi tener conto queste dosi (per 4 persone):

      200 g Lombo di maiale,
      100 g Prosciutto crudo,
      150 g mortadella di Bologna,
      200 g Parmigiano Reggiano,
      1 o 2 uova a seconda delle dimensioni
      un pizzico di noce moscata

      Considera però che tutto cambia in base alla stagionatura del Parmigiano e del prosciutto e all’utilizzo della carne cotta o cruda. Insomma, dovrai trovare le tue dosi ideali, quelle che a tuo avviso sono più equilibrate. Come? Le nostre nonne e le nostre mamme hanno sempre assaggiato il ripieno mentre lo preparavano, così da regolare le dosi all’istante. Fallo anche tu e andrà benissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti ora per ricevere notizie dal mondo di Italiqa

Registrati alla nostra newsletter quindicinale, riceverai notizie di cucina, lifestyle e design, consigli e idee ispiratrici e le offerte speciali esclusive di Italiqa. Iscriviti Ora!

Le tue informazioni non verrano mai condivise con terzi.